La televisione svizzera per l’Italia

Consumo di elettricità in calo in Svizzera nel 2023

diga
Le centrali idroelettriche coprono oltre il 50% del consumo di elettricità in Svizzera e l'anno scorso la produzione di questi impianti è aumentata sensibilmente. KEYSTONE/© Gian Ehrenzeller

L’anno scorso nella Confederazione è stata consumata meno elettricità. Il calo equivale al consumo di circa 200’000 economie domestiche.

Nel 2023 in Svizzera sono stati consumati 56,1 miliardi di chilowattora (kWh) di elettricità, pari a una diminuzione dell’1,7% rispetto all’anno precedente, ha comunicato Collegamento esternogiovedì l’Ufficio federale dell’energia (UFE).

Il dato corrisponde a 1 miliardo di kWh in meno, che equivale circa al consumo annuale di 200’000 economie domestiche.

La diminuzione è dovuta soprattutto a dispositivi elettronici più efficienti dal punto di vista energetico e a processi più efficienti nell’industria, ha dichiarato Michael Kost alla radio della Svizzera tedesca SRF. Ciò ha interrotto la tendenza alla crescita dei consumi.

Bilancia commerciale positiva

La produzione nazionale (al netto del consumo delle pompe di accumulazione) è stata di 66,7 mia. kWh.

Le esportazioni di elettricità hanno superato le importazioni, ha indicato l’UFE. La Svizzera ha infatti esportato 33,9 miliardi di kWh a fronte di importazioni pari a 27,5 miliardi, per un’eccedenza di 6,4 miliardi.

+ La Svizzera ha un ruolo centrale nella distribuzione dell’elettricità in Europa

La bilancia commerciale con l’estero della Svizzera ha quindi registrato un bilancio positivo pari a 976 milioni di franchi (2022: saldo positivo di 71 milioni di franchi).

Elevata produzione nelle centrali idroelettriche

Secondo l’UFE, rispetto all’intera produzione elettrica, le centrali idroelettriche hanno contribuito nella misura del 56,6%, le centrali nucleari nella misura del 32,4% e le centrali termiche convenzionali e rinnovabili nella misura dell’11,0%

Nell’anno in rassegna la produzione delle centrali idroelettriche è aumentata del 21,7% rispetto all’anno precedente, raggiungendo con i 40,8 miliardi di kWh, il secondo risultato di produzione più alto dopo l’anno record del 2001. Le quattro centrali nucleari svizzere hanno aumentato la produzione dell’1%, raggiungendo i 23,3 miliardi di kWh.

Attualità

Klaus Schwab durante l'ultimo WEF.

Altri sviluppi

Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos

Questo contenuto è stato pubblicato al Klaus Schwab, fondatore del Forum economico mondiale di Davos (WEF) lascia la sua carica di presidente esecutivo. L'86enne lo ha annunciato martedì in una mail allo staff.

Di più Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos
Il monte Fuji e in primo piano il supermercato della catena nipponica.

Altri sviluppi

Il Monte Fuji e la lotta al turismo giornaliero

Questo contenuto è stato pubblicato al Una cittadina presa d'assalto per la sua vista sul Monte Fuji non ha optato per una tassa ma a pensato a qualcosa di parecchio diverso.

Di più Il Monte Fuji e la lotta al turismo giornaliero
Un'immagine virtuale di un robot.

Altri sviluppi

Dall’UE la prima legge al mondo che regola l’intelligenza artificiale

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio dell'Unione europea ha dato il via libera all'AI Act, ovvero alla legge europea sull'intelligenza artificiale che disciplina lo sviluppo, l'immissione sul mercato e l'uso dei sistemi di intelligenza artificiale nell'UE

Di più Dall’UE la prima legge al mondo che regola l’intelligenza artificiale
L'aula della CEDU.

Altri sviluppi

La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati, non vi è motivo di dare seguito alla sentenza della Corte europea dei diritti dell'Uomo contro la Svizzera per violazione dei diritti umani in ambito ambientale.

Di più La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU
L'etichetta colorata di Nutri-Score.

Altri sviluppi

Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score

Questo contenuto è stato pubblicato al La decisione del numero uno svizzero del commercio al dettaglio è stata fortemente criticata dalla Fondazione per la protezione dei consumatori.

Di più Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score
Il premier Benjamin Netanyahu (sinistra) e il ministro della difesa Yoav Gallant.

Altri sviluppi

Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia

Questo contenuto è stato pubblicato al Tutti i partiti israeliani difendono il premier Netanyahu e il ministro della difesa Gallant, accusati di crimini di guerra e contro l’umanità dal procuratore capo della Corte penale internazionale dell'Aia.

Di più Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR