Navigation

Svizzera, manifestazioni a sostegno del popolo palestinese

Alcuni dei manifestanti riunitisi a Ginevra. Keystone / Martial Trezzini

Su appello del Collettivo Urgenza Palestina, 300 persone si sono riunite oggi a Ginevra a sostegno del popolo palestinese, mentre gli scontri tra l'esercito israeliano e il movimento islamista Hamas si intensificano. Un analoga manifestazione ha riunito 200 persone a Basilea.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 maggio 2021 - 20:46

I manifestanti hanno denunciato la politica israeliana contro i palestinesi, definendo lo Stato ebraico assassino e criminale. Un oratore ha ricordato che nel 1948, 73 anni fa, ebbe luogo la "Nakba" (la "catastrofe" in arabo) durante la quale 700'000 palestinesi furono cacciati dalle loro terre.

"Per quanto tempo Israele continuerà a rimanere impunito?", si è chiesta una oratrice. Per quanto tempo "bisognerà ancora accettare la colonizzazione dei territori palestinesi da parte degli israeliani?, ha aggiunto denunciando inoltre la politica di apartheid e di pulizia etnica in atto dal 1948.

Contenuto esterno

Si è espresso anche parlamentare Carlo Sommaruga (Partito socialista) ha condannato la ripresa della tensione nella regione e ha lanciato un appello alla rottura con il discorso dominante dello stato israeliano. "Gaza è una prigione a cielo aperto e non si può condannare solo la violenza di Hamas". "Oggi avrei voluto parlare di speranza", ha detto.

L'attuale situazione in Medio Oriente nel servizio del Telegiornale.

Contenuto esterno


tvsvizzera.it/Zz/ats con RSI (TG del 15.05.2021)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.