Navigation

Condannato ex alto funzionario federale

Per i giudici, le responsabilità del condannato sono nel complesso pesanti e hanno danneggiato lo Stato in misura considerevole. Keystone / Karl Mathis

Dovrà scontare una pena di quattro anni e quattro mesi di carcere l’ex alto funzionario della Segretariato di stato dell’economia condannato per corruzione.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2021 - 15:17
tvsvizzera.it/fra con Keystone-ATS

La sentenza è caduta oggi. Il Tribunale penale federale di Bellinzona ha condannato l’ex collaboratore della Segreteria di Stato dell'economia per irregolarità durante l'acquisizione di materiale informatico. Si è trattato del più importante caso di corruzione degli ultimi decenni che ha coinvolto l'amministrazione federale.

Nella sua requisitoria, lo scorso 4 agosto, il Ministero pubblico della Confederazione aveva chiesto una pena detentiva di quattro anni e una pena pecuniaria di 40 aliquote giornaliere da 50 franchi contro l'ex funzionario federale.

Il procuratore aveva definito "alta" l'energia criminale dell'ex capo di servizio presso la Segreteria di Stato dell'economia. Le sue responsabilità sono nel complesso pesanti e hanno danneggiato lo Stato "in misura considerevole", aveva detto il rappresentante dell'accusa.

I fatti risalgono al periodo tra il 2004 e il 2014. Responsabile delle acquisizioni per il centro elaborazione dati dell'assicurazione contro la disoccupazione, l'ex alto funzionario, oggi 68enne, ha manipolato le valutazioni di offerte inviate da tre società per dare loro la preferenza. Così facendo, ha ostacolato la libera concorrenza e causato danni materiali e immateriali alla Confederazione.

In cambio l'uomo ha preteso e ottenuto denaro, apparecchi elettronici, vacanze in hotel di lusso, cene e innumerevoli biglietti per assistere a partite di calcio nelle "zone VIP" per un totale di 1,8 milioni di franchi. L'esatto ammontare del danno per le casse federali, e quindi per i contribuenti, non è noto, ma si stimano diversi milioni.

Contenuto esterno

Condanne anche per i coimputati

Sul banco degli imputati sedevano anche i direttori delle tre aziende che avrebbero corrotto l'ex funzionario. Per uno dei coimputati, la condanna è di 20 mesi di reclusione con la condizionale, oltre a una pena pecuniaria di 40 aliquote giornaliere da 300 franchi con la condizionale. L'uomo è stato riconosciuto colpevole di ripetuta falsità in documenti, ripetuta amministrazione infedele e corruzione attiva.

Per il secondo coimputato la pena è di 22 mesi di reclusione con la condizionale, nonché di 20 aliquote da 140 franchi  con la condizionale per ripetuta corruzione attiva.

Al terzo coimputato, infine, è stata inflitta una pena pecuniaria di 360 aliquote da 150 franchi con la condizionale per ripetuta corruzione attiva.
 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.