Navigation

Va all'esame con il testo della prova

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 04 luglio 2018 - 09:28
tvsvizzera/spal con RSI (Quotidiano del 3.7.2018)

L'esito dell'esame finale di alcuni studenti della scuola professionale di impiegati di commercio è sospeso in Ticino.

Il sospetto, su cui è disposta un'indagine da parte del Dipartimento cantonale dell'istruzione (DECS) che è destinata ad avere risvolti penali, è che un funzionario o un insegnante di un istituto privato abbiano svelato i contenuti della prova a un candidato che lo scorso mese ha sostenuto il test di diploma in qualità di esterno presso il Centro professionale commerciale di Lugano.

Nel corso della prova i docenti si erano infatti insospettiti dalla rapidità con cui l'esaminando aveva consegnato il suo lavoro. Da verifiche preliminari sembra che il giovane abbia poi a sua volta diffuso la soluzione dell'esame ad alcuni colleghi durante una pausa.

Sul caso, come detto, sta indagando Bellinzona che ha già fatto sapere che verrà informata la Procura cantonale: se queste ipotesi saranno confermate si possono infatti configurare diversi reati, in particolare la violazione del segreto d'ufficio. In ogni caso per i giovani coinvolti, futuri impiegati di commercio, si fa concreta la prospettiva di dover ripetere l'esame il prosssimo anno. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.