Navigation

Una nuova etichetta energia per le auto

A partire da quest'anno, le emissioni delle autovetture nuove non dovranno superare in Svizzera i 95 grammi di CO2 per chilometro, contro i 130 finora in vigore. Gli importatori che falliranno nel rispettare questo limite andranno incontro a sanzioni. Per aiutare gli acquirenti a orientarsi meglio, intanto, è stata introdotta una nuova etichetta energia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2020 - 15:30
tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 04.01.2020)
Finora la classe di efficienza era attribuita tenendo conto del peso a vuoto. Non sarà più così. RSI-SWI

Anche il nuovo sistema prevede sette classi (da A a G), tuttavia nel calcolo non si tiene più conto del peso a vuoto del veicolo. Un metodo da sempre criticato dagli ambientalisti poiché consentiva ad automobili con un alto consumo energetico di rientrare in buone classi di efficienza.

"Con la nuova etichettaLink esterno si capisce meglio che più un'auto consuma, più CO2 produce", osserva soddisfatto Kurt Egli dell'Associazione traffico e ambiente.

Contenuto esterno

Le misurazioni daranno insomma esiti più severi e tutto questo aumenta la pressione sugli importatori, i quali -per voce del direttore di Auto Suisse Andreas Burgener- non contestano il metodo di calcolo né il limite, ma avrebbero fatto a meno di un'etichetta.

Contenuto esterno

Al momento, il settore dell'automobile è ancora ben lontano dal rispettare il limite di 95 grammi di CO2 per chilometro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.