La televisione svizzera per l’Italia

Cinque nuovi treni per collegare Svizzera e Italia

Il treno delle FFS Giruno che attraversa il Ticino e viaggia nella galleria di base del San Gottardo.
Il treno delle FFS Giruno che attraversa il Ticino e viaggia nella galleria di base del San Gottardo. KEYSTONE/© KEYSTONE / GAETAN BALLY

La flotta dei Giruno delle Ferrovie federali svizzere raggiungerà così quota 41 convogli.

Il costruttore ferroviario Stadler Rail si è aggiudicato un ordine dalle Ferrovie federali svizzere (FFS) per altri cinque treni Giruno. L’investimento è di circa 170 milioni di franchi.

+ Aumentano i collegamenti ferroviari tra Svizzera e Italia

L’ordine risponde alla crescente domanda di viaggi ferroviari tra la Svizzera e l’Italia e contribuirà a sviluppare i servizi internazionali, in particolare sulla linea del San Gottardo, si legge in un comunicato stampa odierno delle FFS, in cui si sottolinea la collaborazione tra queste e Trenitalia.

I nuovi treni saranno operativi a partire dal 2026. La flotta Giruno delle FFS comprenderà quindi un totale di 41 convogli.

Giruno in dettaglio

Il treno a doppia trazione Giruno può raggiungere i 250 chilometri orari sulla linea sotto le Alpi, divenuta pianeggiante con l’apertura della galleria di base Alptransit. È lungo 400 metri e dotato di 810 posti a sedere, vale a dire il 40% in più delle precedenti composizioni su quella tratta.

I pianali ribassati agevolano l’accesso alle persone disabili e gli spaziosi bagni sono divisi per sesso. A bordo sono previste “zone del silenzio” e tutti i posti sono dotati di presa elettrica.

Non da ultimo su Giruno (in romancio “poiana”) è possibile connettersi alla rete wi-fi.

Lavori in corso

Al momento, lo ricordiamo, la galleria di base del San Gottardo sta subendo interventi di riparazione a seguito di un incidente avvenuto la scorsa estate. Oltre ai lavori sul binario, sono stati sostituiti i due scambi ad alta velocità presso la stazione multifunzionale di Faido. Le FFS continuano a ritenere di poter riprendere il normale esercizio attraverso la galleria di base a settembre 2024.

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR