La televisione svizzera per l’Italia

CICR: Israele-Palestina, garantire cibo, acqua e cure mediche

La presidente del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) Mirjana Spoljaric.
La presidente del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) Mirjana Spoljaric. © Keystone / Salvatore Di Nolfi

Dopo le Nazioni Unite, anche il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) chiede il rispetto dei diritti umani delle popolazioni civili coinvolte nel conflitto.

“Infrastrutture essenziali alla sopravvivenza umana non possono essere messe in discussione”, ha detto martedì a Ginevra la presidente del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) Mirjana Spoljaric. “A prescindere dall’occupazione militare, le autorità hanno il dovere di garantire che la popolazione abbia accesso ai beni fondamentali, compresi acqua potabile, cibo e assistenza medica”, ha continuato, commentando la decisione annunciata lunedì da Israele di sospendere l’accesso dei Territori palestinesi all’acqua, alla corrente elettrica, al gas e ai generi alimentari. L’appello della presidente della CRIC segue analoghe dichiarazioni dell’ONU lunedì

Ruolo di mediazione

Nel condannare il sequestro di persone in Israele, Spoljaric ha sottolineato la grande preoccupazione per tutte le persone disperse e ricordato che le parti in conflitto sono tenute a onorare “i loro obblighi di rispetto del diritto umanitario internazionale”, in particolare per quanto riguarda la protezione della popolazione civile e delle sue abitazioni. La CICR ha ribadito che farà tutto il possibile, in particolare nel suo ruolo di intermediaria. In dialogo con le parti coinvolte, è pronta a evacuare persone ferite.

Attualità

carro armato

Altri sviluppi

Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Questo contenuto è stato pubblicato al Malgrado le condanne giunte da tutto il mondo dopo l'attacco di domenica notte, nel quale sono morti decine di civili, l'esercito israeliano prosegue le operazioni nel sud della Striscia di Gaza.

Di più Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Altri sviluppi

Un alunno su sei è in sovrappeso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il sovrappeso e l'obesità rimangono una sfida per i bambini e gli adolescenti. Secondo un monitoraggio che si riferisce all'anno scolastico 2022/23, un alunno su sei ha problemi con la bilancia.

Di più Un alunno su sei è in sovrappeso

Altri sviluppi

Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio

Questo contenuto è stato pubblicato al Secondo un sondaggio in Svizzera quasi un terzo della popolazione ha già vissuto liti con il vicinato. I motivi più comuni sono l'eccesso di rumori, problemi con la lavanderia, infrazioni delle regole sui posteggi e diatribe riguardanti la proprietà di terreni.

Di più Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio
bandiere in un viale

Altri sviluppi

Le spie vanno espulse sistematicamente

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio degli Stati ha approvato lunedì una mozione che prevede di rafforzare i meccanismi di espulsione per gli agenti stranieri.

Di più Le spie vanno espulse sistematicamente
Tre donne prese di schiena in un centro federale d'accoglienza.

Altri sviluppi

Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le donne afgane continueranno in linea di principio a ricevere asilo in Svizzera. La prassi attuale della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) potrà essere sostanzialmente mantenuta.

Di più Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR