Navigation

Casellario giudiziale, Gobbi non cede

Il direttore del Dipartimento delle istituzioni non intende abolire la richiesta del casellario giudiziario per il rilascio di permessi di soggiorno e per frontalieri, ma all'interno del governo si inizia a pensare a "misure sostitutive"

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 settembre 2015 - 09:50

"Stiamo valutando misure sostitutive, compatibili con gli accordi internazionali" così alcuni membri del governo ticinese in merito alla decisione di Gobbi di pretendere l'estratto del casellario giudiziale per i frontalieri. Sul controverso tema il Governo ticinese ha scritto a Berna aprenndo alla messa in discussione della misura. A Normann Gobbi Il Consiglio di Stato chiede chiede di informarlo prima do prendere altre decisioni di questo tipo. Dal canto suo, il presidente del Governo in carica, difende la propria posizione e si prepara al confronto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.