Navigation

Cartellino giallo per il Vescovo di Coira

La Conferenza episcopale svizzera si scusa per le dichiarazioni omofobe di Vitus Huonder c

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 settembre 2015 - 09:09

I vescovi svizzeri puntano a chiudere una estate di polemiche con una dichiarazione che suona come un cartellino giallo a Vitus Huonder. Se quest'ultimo aveva citato senza contestualizzarlo un libro dell'Antico Testamento che evoca la morte degli omosessuali, i suoi confratelli usano altri termini: la Chiesa accoglie tutti, nella loro dignità intoccabile agli occhi di Dio, indipendentemente dall'orientamento sessuale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.