Navigation

Alloggi popolari, sì al controprogetto

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 12 dicembre 2018 - 21:14
tvsvizzera/ats/spal con RSI (Tg del 12.12.2018)

Il Parlamento dovrà avanzare una proposta (controprogetto) in merito all’iniziativa popolare “Più abitazioni a prezzi accessibili” lanciata dall’Associazione svizzera inquilini (Asi).

La Camera bassa, contravvenendo alle indicazioni della sua commissione competente, ha infatti deciso con 104 voti contro 78 di mettere a punto un controprogetto in materia, finalizzato a concedere mutui per un importo di 250 milioni per la costruzione di alloggi popolari, così come peraltro aveva prescritto il governo federale.

Con questa cifra, viene sottolineato, è possibile edificare 1'500 appartamenti “sociali” all’anno, in linea quindi con l’evoluzione di questo tipo di abitazioni dal 2004 in poi.

Questa proposta, che sarà elaborata nel dettaglio nelle prossime settimane, verrà affiancata al testo dell’iniziativa che sarà sottoposto ai cittadini. L’oggetto in consultazione prevede che il 10% delle nuove abitazioni siano di proprietà di enti pubblici e nel contempo intende promuovere la costruzione di alloggi a pigione moderata.

Il fatto che all’iniziativa venga contrapposto un progetto delle Camere aumenta le possibilità di successo alle urne di uno dei due oggetti sottoposti all’esame dei cittadini.  

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.