Navigation

Grave incidente stradale a Zurigo, un morto e 44 feriti

Una donna è morta e 44 persone sono rimaste ferite in un grave incidente della circolazione verificatosi domenica mattina sull'autostrada A3 nei pressi di Zurigo. Un pullman ha sbandato ed è finito contro un muro.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 dicembre 2018 - 13:30
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


L'incidente è avvenuto poco prima delle 4.15. Il torpedone, appartenente a una società italiana subappaltatrice dell'impresa di trasporti Flixbus, proveniva da Genova ed era diretto a Düsseldorf in Germania.

Sul numero degli occupanti, le fonti differiscono: stando alla polizia, sul pullman viaggiavano 51 persone. Flixbus ha invece riferito all'agenzia di stampa italiana ANSA che il bus di linea trasportava "45 persone e due autisti".

Sulla persona deceduta le fonti convergono: si tratta di una donna, la cui identità non è ancora stata stabilita. Tre persone adulte, tra cui l'autista del pullman, hanno riportato ferite gravi e 41 altre leggere o di media gravità. Sono state trasportate in vari ospedali della regione e i primi feriti leggeri hanno potuto lasciare i nosocomi poco prima di mezzogiorno. Quattro persone sono uscite illese dall'incidente. Non c'erano inoltre bambini all'interno del torpedone.

Intanto, la polizia ha diffuso le prime informazioni sulla nazionalità degli occupanti: il bus di linea trasportava persone di varie nazionalità, tra cui almeno 13 italiani, uno svizzero, un tedesco, due colombiani, un giordano, un rumeno, un bosniaco, due albanesi, sei russi, due nigeriani, un ganese e una con passaporto del Benin. La nazionalità dei rimanenti non è ancora stata resa nota.



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.