Navigation

Burqa vietato in tutta la Svizzera?

Ghiringhelli durante la raccolta di firme in Ticino, nel 2011 © Ti-Press / Tatiana Scolari

Martedì sarà lanciata la raccolta di firme per l'iniziativa popolare federale analoga a quella passata in Ticino

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2016 - 12:14

La raccolta di firme per l'iniziativa popolare che chiede il divieto di dissimulare il volto in tutta la Svizzera sta per partire: il testo sarà pubblicato martedì 15 marzo sul Foglio ufficiale, annuncia oggi (venerdì) Giorgio Ghiringhelli, che fa parte del comitato nazionale. Con lui anche altri protagonisti del successo dell'analoga proposta antiburqa in Ticino, consegnata nel 2011 e approvata dal popolo con il 65,4% dei suffragi due anni più tardi: si tratta di Marina Masoni, Iris Canonica, Lorenzo Quadri e Olga Cippà.

I promotori avranno 18 mesi di tempo per raccogliere 100'000 sottoscrizioni. Il Guastafeste coprirà il territorio cantonale, con l'obiettivo di arrivare a 5'000. Il Ticino in questo ambito "sta facendo scuola", afferma Ghiringhelli

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.