Navigation

Burqa: la legge ticinese si fa largo in Svizzera

Nel canton Glarona un singolo cittadino chiede alla Lansgemeinde di vietarlo nei luoghi pubblici

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 dicembre 2015 - 18:44

Il Ticino ha fatto da apripista e ora, anche nel canton Glarona, c'è chi vorrebbe una legge che vieti di indossare burqa e niqab nei luoghi pubblici.

Ma sulla questione non è stata lanciata un'iniziativa popolare: è un singolo cittadino che, appellandosi alla Costituzione, chiede alla Landsgemeinde di pronunciarsi. Prima però dovrà trovare appoggio in parlamento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.