Navigation

Boschi più folti e con una migliore biodiversità

È quanto emerge dall'ultimo rapporto forestale della Confederazione, pubblicato ogni dieci anni; comincia però a farsi sentire il cambiamento climatico

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 agosto 2015 - 22:16

Rispetto al 2005, i boschi svizzeri sono più folti ed è migliorata la loro biodiversità. È quanto emerge dall'ultimo rapporto forestale della Confederazione.

Ogni anno, nel Paese, si aggiunge una superficie boschiva che corrisponde a quella del lago di Zurigo; l'aumento si registra soprattutto nello spazio alpino non più utilizzato per scopi agricoli.

Il bosco copre attualmente un terzo del territorio. Le sfide, però, non mancano. Prima su tutte il cambiamento climatico, il cui impatto comincia a farsi sentire. Preoccupa pure l'arrivo di organismi nocivi come il cinipide del castagno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.