Navigation

Blocher: "l'U.E. non rispetta i patti"

Il vicepresidente del partito di destra dopo le indiscrezioni sul probabile rifiuto di trattare sulla libera circolazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2014 - 20:56

L'Unione europea non sembra intenzionata ad avviare trattative con la Svizzera per una modifica dell'accordo sulla libera circolazione delle persone dopo il SÌ popolare del 9 febbario sull'iniziativa contro l'immigrazione di massa. A riferirlo, ieri, è stato il quotidiano romando LE TEMPS, che ha pubblicato una bozza di lettera redatta dalla capa della doplomazia europea Catherine Ashton. La reazione del vicepresidente dell'UDC Christoph Blocher non si è fatta attendere: l'Unione - ha commentato l'ex consigliere federale alla stampa domenicale - non rispetta i patti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.