Navigation

Bitcoin in vendita nelle stazioni

Un nuovo servizio ai distributori automatici keystone

La valuta virtuale potrà essere comprata alle biglietterie self service, ma le Ferrovie non la accetteranno come mezzo di pagamento

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 ottobre 2016 - 16:03

Le Ferrovie federali svizzere (FFS) offriranno dall'11 novembre la possibilità di acquistare bitcoin ai distributori automatici dei biglietti. La fase di prova della durata di due anni, in collaborazione la società SweePay di Zugo, dovrà permettere di verificare se esiste un mercato per questo genere di offerta.

Per avere moneta digitale sarà necessario identificarsi con il cellulare e la transazione massima sarà del valore di 500 franchi. I bitcoin, mettono in guardia le Ferrovie federali, potranno essere comprati nelle stazioni ma non spesi: non saranno infatti accettati quali mezzo di pagamento per i biglietti o altri servizi forniti dall'azienda di trasporti.

pon/ATS

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Per saperne di più:

Bitcoin, la valuta virtualeLink esterno

Bitcoin: quando i computer battono monetaLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.