Navigation

Berna fa "la cresta" sulla vignetta

La nota "vignetta" keystone

Chi paga il contrassegno autostradale in euro sborsa quasi 4 franchi in più; un tasso di cambio che le Dogane applicherebbero per facilitare il lavoro agli addetti

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 luglio 2015 - 21:42

La segnalazione arriva da automobilisti che, di recente, hanno attraversato una dogana autostradale: la vignetta, se pagata in euro in contanti, costa di più.

Per la precisione, chi decide di acquistare il contrassegno autostradale senza scendere dal veicolo, paga a un'operatrice 45 euro e riceve un resto di 2 franchi e 75. A conti fatti, per una vignetta che costa 40 franchi, spende quasi 4 franchi in più. Un margine che cresce, se si paga con una banconota da 50 euro.

L'alternativa, per chi non ha in tasca valuta svizzera, è saldare con carta di credito: 38 euro e 20. È però necessario lasciare l'auto e mettersi in coda allo sportello.

Da nostre informazioni, l'Amministrazione federale delle dogane applicherebbe un tasso di cambio fisso -o per meglio dire, adeguato soltanto ogni due o tre mesi- per facilitare il lavoro agli addetti. Ma resta il fatto che il tasso del giorno, reale, non ha mai raggiunto quello applicato dalle Dogane.

Il servizio di Alessandro Tini, da Le cronache della Svizzera italiana:

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.