La televisione svizzera per l’Italia

Baume-Schneider: “Al mondo serve un accordo anti-pandemia”

baume schneider su schermi durante discorso
La consigliera federale si è rivolta a tutti i membri dell'OMS. KEYSTONE/© KEYSTONE / SALVATORE DI NOLFI

La consigliera federale e direttrice del Dipartimento federale dell'interno (DFI) Elisabeth Baume-Schneider ha invitato i membri dell'OMS a impegnarsi per un'intesa contro le pandemie.

In occasione del discorso di apertura della 77esima Assemblea mondiale della sanità che si tiene a Ginevra, la consigliera federale Elisabeth Baume-Schneider ha dichiarato lunedì di auspicare che i 194 Stati membri dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) continuino a negoziare un accordo anti-pandemie. La giurassiana ha promesso che la Svizzera si impegnerà in questo senso per ottenere un “risultato significativo”.

Venerdì, gli Stati membri dell’OMS hanno stabilito che sarebbe stato impossibile completare il processo per un’intesa entro i due anni previsti. Dovranno quindi decidere, in occasione di questa assemblea, come procedere.

“Dobbiamo continuare a lavorare per raggiungere un consenso al fine di proteggere meglio tutte le nostre popolazioni”, ha dichiarato Baume-Schneider, che ha comunque elogiato l’instancabile impegno dei Paesi membri e le convergenze già raggiunte.

La Confederazione è stata criticata dalle organizzazioni non governative (ONG) per la sua volontà d’introdurre in futuro licenze volontarie anziché obbligatorie per la fabbricazione di vaccini e altre tecnologie. I Paesi del nord e del sud sono inoltre in disaccordo su questioni di finanziamento e sulla condivisione di informazioni sugli agenti patogeni.

Attualità

vigile del fuoco davanti a una palazzina

Altri sviluppi

Fuochi di artificio all’origine dell’esplosione nel Canton Argovia

Questo contenuto è stato pubblicato al L'esplosione che ha devastato un parcheggio sotterraneo e parte di una palazzina a Nussbaumen è dovuta alla manipolazione e allo stoccaggio non corretti di grandi quantità di materiale pirotecnico importato illegalmente in Svizzera.

Di più Fuochi di artificio all’origine dell’esplosione nel Canton Argovia
schede elettorali

Altri sviluppi

Elezioni federali 2023: immigrazione e potere d’acquisto sono stati i temi più popolari

Questo contenuto è stato pubblicato al In occasione delle ultime elezioni svizzere, le preoccupazioni dell'elettorato riguardavano soprattutto l'asilo, l'immigrazione e il potere d'acquisto. Ad approfittarne sono stati soprattutto l'Unione democratica di centro e il Partito socialista.

Di più Elezioni federali 2023: immigrazione e potere d’acquisto sono stati i temi più popolari
uomo

Altri sviluppi

In Svizzera la scuola inclusiva “ha fallito”

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente del PLR Thierry Burkart ha chiesto l'abolizione della scuola inclusiva. "Ha fallito", ha dichiarato in un'intervista pubblicata oggi dalle testate del gruppo Tamedia.

Di più In Svizzera la scuola inclusiva “ha fallito”
Medico e paziente

Altri sviluppi

Un nuovo sistema tariffale in ambito sanitario

Questo contenuto è stato pubblicato al Considerate ormai obsolete, le tariffe per le cure ambulatoriali in vigore dal 2004 (TARMED) saranno sostituite nel 2026 dalla nuova struttura tariffale per singola prestazione TARDOC e da una struttura tariffale con importi forfettari.

Di più Un nuovo sistema tariffale in ambito sanitario
Rösti nel corso della conferenza stampa del Governo.

Altri sviluppi

“Il canone va ridotto ma non a 200 franchi”

Questo contenuto è stato pubblicato al Come compromesso all'iniziativa popolare che chiede un abbassamento della quota da destinare al servizio pubblico radiotelevisivo svizzero, il Consiglio federale propone di scendere a 300 franchi.

Di più “Il canone va ridotto ma non a 200 franchi”
Combattenti di Hezbollah.

Altri sviluppi

Israele potrebbe allargare il conflitto al Libano

Questo contenuto è stato pubblicato al Cresce il timore di uno scontro totale imminente tra Israele e gli Hezbollah libanesi, con conseguenze difficili da prevedere.

Di più Israele potrebbe allargare il conflitto al Libano
L'entrata di una filiale della banca UBS in Ticino.

Altri sviluppi

L’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS non indebolisce la concorrenza

Questo contenuto è stato pubblicato al La concorrenza in ambito bancario in Svizzera non è stata minacciata dall'acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS. È quanto comunica l'Autorità di vigilanza sui mercati finanziari al termine della sua procedura di controllo.

Di più L’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS non indebolisce la concorrenza

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR