Navigation

Ricordatevi della "vignetta"!

Con l’arrivo del nuovo anno anche lei torna al centro dell’attenzione. Il 2018 porterà anche qualche novità per la “vignetta”, il contrassegno autocollante del costo di 40 franchi che permette di circolare per 14 mesi (da inizio dicembre a fine gennaio) sulle autostrade svizzere.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 dicembre 2017 - 19:43
tvsvizzera.it/Zz con RSI (Quotidiano del 29.12.2017)
Contenuto esterno


La novità più appariscente della vignettaLink esterno è il colore. Quella del 2018 è arancione metallizzato. Il cambiamento più sostanziale, però, è burocratico. Le competenze riguardanti il contrassegno passeranno infatti dalla Confederazione ai cantoni. 

A trattare gli incarti sarà quindi il ministero pubblico cantonale. I costi della cauzione che deve pagare chi viene “pizzicato” con una vignetta contraffatta o manipolata passeranno da 500 a 300 franchi. Un costo che potrebbe però essere ritoccato al rialzo per ogni singolo caso, se la procura riterrà necessario fare ulteriori verifiche. 

In ogni caso i furbi sono in calo, secondo le statistiche delle Guardie di Confine. Sono stati una cinquantina i casi scoperti nel 2017, rispetto ai 70 del 2016. Nel 2015 sono stati 130. La tecnica più diffusa consiste nel plastificare il contrassegno per poterlo utilizzare su più veicoli. 

La vignetta del 2017 sarà ancora valida fino al 31 gennaio dopodiché quella del nuovo anno dovrà essere incollata "come si deve" sul parabrezza dell'automobile. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.