Navigation

Fuoriprogramma ambientalista in Consiglio nazionale

Una sessantina di attivisti hanno inscenato una breve manifestazione giovedì mattina nell'aula della Camera bassa del Parlamento svizzero.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 settembre 2019 - 13:06
La manifestazione è durata il tempo di un "Bella ciao" Keystone / Peter Schneider

I lavori del Consiglio nazionale erano iniziati da poco quando verso le 8.30 un gruppo di attivisti ambientalisti ha srotolato dalla tribuna degli ospiti uno striscione e ha intonato "Bella ciao".

Sul manifesto si poteva leggere la scritta "It's the Final Countdown – mancano 16 mesi". I partecipanti alla manifestazione, principalmente dei giovani, hanno persistito, malgrado gli ammonimenti a lasciare l'emiciclo della presidente della Camera, la ticinese Marina Carobbio Guscetti.

Dopo alcuni minuti sono intervenuti alcuni agenti della sicurezza che, con le buone maniere, hanno invitato i manifestanti ad andarsene. I giovani hanno lasciato la tribuna senza opporre resistenza. Gli agenti hanno in seguito raccolto alcuni oggetti, striscione compreso.

Contenuto esterno

Per contenere l'innalzamento delle temperature a 1,5 gradi, devono essere adottate misure adeguate per la riduzione delle emissioni entro la fine del 2020: il tempo insomma stringe dal momento che mancano solo 16 mesi per prendere provvedimenti, si legge in una nota degli attivisti.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?