Navigation

Arrivano i negozi con prodotti senza imballaggio

Con 730 kg di rifiuti all'anno per abitante, la Svizzera è seconda nella produzione di spazzatura dopo la Danimarca

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 maggio 2016 - 20:55

È una tendenza che si sta delineando sempre di più: eliminare il più possibile i rifiuti, già partendo dal negozio in cui si comprano i prodotti di proprio interesse. Dopo Londra, Parigi e Berlino, anche nella Svizzera romanda ha preso il via la "moda" della merce senza confezione.

Il primo negozio di questo tipo è stato aperto a Ginevra sei mesi fa, con una cinquantina di clienti al giorno. Un altro, martedì mattina a Sion.

Una nuova abitudine che potrebbe migliorare la situazione. Con 730 kg di rifiuti all'anno per abitante, infatti, la Svizzera è seconda nella produzione di spazzatura, dopo la Danimarca. E la cosa sembra essere molto interessante, dato che oltre all'aspetto ecologico, il consumatore ci guadagna anche in termini di prezzo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.