Navigation

Anche in Svizzera si sciopera

Ginevra senza bus e senza tram; cronaca di una giornata inconsueta

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 novembre 2014 - 21:00

Ginevra senza bus e senza tram, mercoledì, per lo sciopero di 24 ore indetto dai dipendenti dei trasporti pubblici. Tra residenti che hanno rispolverato la bicicletta, e frontalieri abituati abituati agli scioperi in Francia, non c'è stato il temuto caos: solo la soddisfazione dei tassisti che hanno fatto affari d'oro, e le lamentele di chi è dovuto andare a piedi.

Tutto è partito, in qualche modo, da loro: il popolo ginevrino ha votato sì alla diminuzione del prezzo dei biglietti, e questo voto è diventato -secondo i sindacati- un pretesto per annunciare la soppressione di 100 posti di lavoro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.