Navigation

Ambasciatore svizzero in Nigeria, nessuna inchiesta

Smentita dai rispettivi ministri degli esteri l'indiscrezione di stampa secondo cui il diplomatico è indagato perché vive con il compagno

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 aprile 2016 - 13:46

Dopo la smentita dal ministro degli affari esteri nigeriano, arriva anche quella del consigliere federale Didier Burkhalter: non ci sono procedimenti aperti contro l'ambasciatore svizzero in Nigeria.

Il Consigliere federale Didier Burkhalter ha preso posizione per la prima volta sull'articolo del giornale nigeriano "Daily Trust", secondo il quale l'ambasciatore elvetico in Nigeria sarebbe sotto inchiesta per la sua convivenza con un uomo in un Paese, la Nigeria, dove l'omosessualità è contro la legge.

"Sono molto liberale. Ognuno dovrebbe vivere la propria vita così come vuole, nella sua sfera privata. Quello che conta è che i diplomatici rappresentino al meglio gli interessi della Svizzera. Non dobbiamo, alla prima difficoltà, lasciar perdere i nostri valori".

L'informazione era stata smentita anche dal ministro degli affari esteri nigeriano, che ha sottolineato che le autorità non erano a conoscenza della questione; non ci sarebbe dunque alcun procedimento aperto contro l'ambasciatore.

Lo conferma anche Didier Burkhalter: "I rapporti con la Nigeria sono molto buoni. E lo ha confermato anche il Governo nigeriano, spiegando che non era al corrente di questa faccenda che, a mio avviso, è stata un po' montata. Le autorità stimano molto il lavoro della Svizzera"

La presa di posizione del Consigliere federale e la smentita del ministro degli esteri nigeriano dovrebbero ora aver messo la parola fine alla vicenda.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.