Navigation

9 febbraio, passo avanti europeo

Iniziativa contro l'immigrazione di massa: sostegno al modello che si basa sulla "preferenza indigena" da Strasburgo

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 novembre 2016 - 20:50

C'è un via libera europeo all'applicazione dell'iniziativa contro l'immigrazione di massa. Mercoledì e giovedì a Strasburgo una delegazione di parlamentari europei ha incontrato una delegazione gemella svizzera e all'unanimità i deputati UE hanno dato il loro sostegno al modello che si basa sulla cosiddetta "preferenza indigena" per la gestione dell'immigrazione.

Un filtro all'arrivo di lavoratori UE che per gli eurodeputati non è contrario all'accordo sulla libera circolazione delle persone. Da Strasburgo, dunque, arriva un nullaosta su quanto il Parlamento sta discutendo in questi mesi. Prossima tappa a Berna, mercoledì prossimo, quando il Consiglio degli Stati affronterà l'argomento, a quasi tre anni dalla votazione popolare del 9 febbraio 2014.

RSInewsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.