75 persone evacuate Valanga sul Säntis, si riprende a cercare

Uomini con tuta arancione attrezzati di pala camminano verso un mezzo di soccorso e una barriera in un paesaggio innevato

Le ricerche di eventuali dispersi, interrotte giovedì sere per le cattive condizioni meteo, sono riprese.

Keystone

Sono riprese venerdì le ricerche di eventuali dispersi sullo Schwägalp, in Appenzello Esterno, dove giovedì pomeriggio un albergo è stato investito da una valanga. La polizia cantonale, venerdì notte, ha portato a valle con degli autobus 75 persone presenti nella stazione turistica.

Per precauzione, è stata evacuata anche una casa di vacanza, mentre 30 clienti e 11 dipendenti dell'Hotel Säntis -che si trova ai piedi dell'omonima montagna- rimangono in una zona sicura.

Tre persone hanno riportato ferite leggere e sono state condotte giovedì all'ospedale. Le ricerche nel cono della valanga con cani e attrezzature tecniche, scattate subito dopo l'allarme, erano state interrotte in serata per le forti nevicate e il pericolo di ulteriori slavine.

Il pericolo è nel frattempo sceso dal grado 5 a 3. Non ci sono comunque notizie o indizi che qualcuno manchi all'appello. 

La valanga, con un fronte largo circa 300 metri, è scesa poco prima delle 16.30, investendo parte del ristorante dell'hotel, delle stanze che ospitano il personale e alcune automobili parcheggiate.


La strada che porta allo Schwägalp è chiusa.

Parole chiave