3,4 milioni di tonnellate Produzione di latte ai minimi da dodici anni

Nel 2019, i contadini svizzeri hanno prodotto l'1,6% di latte in meno rispetto all'anno precedente. Il volume di 3,4 milioni di tonnellate è il più basso dal 2007, ha indicatoLink esterno giovedì il Landwirtschaftliche Informationsdienst (servizio di informazione agricola) LID. Nel solo Canton Ticino, conferma la locale federazione di produttori, nel 2018 la quantità è scesa di 500'000 litri.

Mandria di mucche, di cui alcune guardano in camera, al di fuori di una stalla in paesaggio alpino.

Il latte di queste vacche è destinato alla produzione di formaggio. Che è in crescita [immagine d'archivio]

© Keystone / Gian Ehrenzeller

A livello svizzero, anche il numero di produttori è sceso, a 19'048 (520 in meno del 2018). A produrre meno latte sono state soprattutto le aziende più piccole (<300'000 kg), mentre quella di grandi dimensioni hanno lievemente aumentato la loro attività.

L'economia lattiera è il settore più importante del primario svizzero con una quota di circa un quinto rispetto alla produzione agricola totale.

Fine della finestrella

Analisi produzione lattiera 2006-2018Link esterno
La statistica 2019 in dettaglioLink esterno

Ha continuato a progredire, per contro, la produzione di formaggio: con 195'114 tonnellate, il settore ha segnato un nuovo record. L'incremento più marcato è stato registrato dal formaggio di montagna grigionese (+14%). I più popolari rimangono il Gruyère, la mozzarella, l'Emmentaler e il raclette.

I principali tipi di formaggio prodotti in Svizzera nel 2019, ordinati per tonnellaggio su un istogramma

Produzione di formaggi in tonnellate (Svizzera, 2019).

TSM Treuhand GmbH

Le difficoltà del settore, spiega il presidente della Federazione ticinese produttori di latte Nello Celio, sono dovute anche ai cambiamenti nelle abitudini alimentari: molti i prodotti che fanno concorrenza al latte.

Per ogni litro, i produttori guadagnano da 50 a 60 centesimi di franco: un prezzo che però possono reggere grazie alle sovvenzioni statali.

Curiosità. Nel 2019, l'azienda che produce la bibita a base di siero di latte Rivella ha segnato una progressione delle vendite in Svizzera del 2% che ha compensato la flessione subita all'estero (-13%). Nel complesso, ha indicato l'impresa martedì, sono stati venduti 105 milioni di litri di bevande, 75 dei quali nella Confederazione. Fondata nel 1952 da Robert Barth, Rivella è ancora in mani familiari, ha in organico 259 posti a tempo pieno e non fornisce indicazioni riguardo alla redditività.

Fine della finestrella


Parole chiave