Navigation

"Troppi anziani in difficoltà in Svizzera"

Pro Senectute lancia l'allarme: gli aumenti degli affitti gravano in modo eccessivo su un terzo dei nuclei familiari di pensionati

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 ottobre 2016 - 15:45

Un'economia domestica di pensionati su tre fra quelle che hanno diritto ai sussidi (erano più di 40'000 nel 2015) fatica ad arrivare alla fine del mese anche percependo le rendite integrative dell'AVS.

E' quanto sostiene la Pro Senectute, che lancia l'allarme in occasione della giornata internazionale delle persone anziane, sulla base delle 42'000 consulenze effettuate annualmente.

La fondazione punta il dito, in particolare, sui costi dell'alloggio, facendo notare che sono nettamente superiori ai massimi riconosciuti dall'assicurazione, eccezion fatta per i cantoni di Giura e Neuchâtel. E per una semplice ragione: l'ultimo adattamento risale al 2001, nonostante che da allora gli affitti siano aumentati in media del 20%. Il Consiglio federale ha nel frattempo proposto un adeguamento, ma il progetto è bloccato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.