Navigation

Decine di azioni per il clima in tutta la Svizzera

Berna, 21 maggio 2021. Keystone / Anthony Anex

Si sono tenute venerdì in tutta la Svizzera manifestazioni ed eventi contro i cambiamenti climatici e per una società sostenibile, organizzate dal gruppo d'azione locale dello Strike for future (Sciopero per il futuro). In piazza, oltre agli attivisti ecologisti, si sono ritrovati sindacati, collettivi femministi, organizzazioni non governative e gruppi ecclesiali e di promozione della pace. Insieme, indica l'Associazione svizzera per la protezione del clima, hanno chiesto una società attenta all'ecologia ed equa.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 maggio 2021 - 20:40

La giornata, che ha visto svolgersi almeno 75 eventi, è iniziata alla stazione di Zugo, dove ai pendolari sono stati dati palloncini raffiguranti il disegno della Terra e volantini con dieci richieste in favore del clima. Vi si rivendica, in particolare, un piano per portare a zero il bilancio delle emissioni di CO2 nel cantone entro il 2030, ma anche una settimana lavorativa di 30 ore.

A fine mattinata, invece, 150 persone si sono riunite sull'Alexanderplatz di Coira, dove nel pomeriggio hanno preso la parola vari artisti in vista della manifestazione vera e propria delle 17. La piazza vicino alla stazione ha attirato stand di varie ong all'insegna del motto 'Agire invece di sperare'.

Ginevra, 21 maggio 2021. Keystone / Cyril Zingaro

Lo 'Sciopero per il futuro' è l'erede dello 'Sciopero per il clima'. Di fatto, indicano i promotori grigionesi in un comunicato, la crisi climatica non ha effetti solo sulla natura ma è anche all'origine di guerre, carestie e ondate di profughi. "Le crisi ecologica e sociale del nostro tempo sono strettamente legate e possono essere affrontate solo insieme", scrive da parte sua l'Associazione svizzera per la protezione del clima, che invita a unire le forze per un futuro solidale e sostenibile.

Alle 11.59, gli attivisti hanno fatto rumore in diverse località del Paese per far risuonare un "allarme climatico".

End of insertion

Le maggiori azioni erano previste a Zurigo, Berna e Losanna -dove ha sfilato un corteo scolastico di 200-250 persone, che hanno denunciato la pressione della giustizia sugli attivisti della ZAD- ma anche Ginevra, Basilea, Lucerna, San Gallo, Winterthur, Sciaffusa, Thun e Lugano hanno attirato manifestanti.


Contenuto esterno

Nel servizio RSI, la cronaca della giornata nel canton Ticino, dove la manifestazione è stata trasmessa tutto il giorno in una diretta streaming sul sito www.telefuturo.ch

Gli scioperanti chiedono un'azione immediata e decisiva per rispettare l'Accordo di Parigi, ma non solo. Un manifesto nazionale dà "una direzione comune", senza che tutti i componenti del coordinamento debbano necessariamente aderire a tutte le rivendicazioni. Il testo comprende vari temi, tra cui il riscaldamento globale, le disuguaglianze sociali, la violenza contro le donne, l'accoglienza dei rifugiati, un servizio pubblico forte.

Contenuto esterno

Nel servizio del TG, immagini e voci dalla manifestazione di Ginevra.

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (Quotidiano e TG del 21.05.2021)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.