Navigation

"Più guardie di confine"

Evocati 200 posti supplementari tvsvizzera

È la necessità ribadita da Eveline Widmer-Schlumpf dopo gli attacchi terroristici di Parigi

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 novembre 2015 - 17:14

Eveline Widmer-Schlumpf ha ribadito la necessità di rafforzare il corpo delle guardie di confine, a seguito degli attacchi terroristici di venerdì scorso a Parigi.

Eveline Widmer-Schlumpf tvsvizzera

La consigliera federale ha evocato martedì a Berna un potenziamento nella misura di 200 effettivi in più. Nell'ultimo biennio i posti supplementari creati sono stati 34, mentre lo scorso giugno è stato approvato un ulteriore incremento di 48 posti.

La maggioranza del Parlamento chiede tuttavia di ridurre o almeno contenere al livello attuale i numeri degli impieghi presso la Confederazione. Ciò spiega l'impossibilità finora di soddisfare tutte le richieste di rafforzamento degli effettivi alle frontiere, ha affermato la ministra.

ATS/ARi

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.