Navigation

"Non posso immaginare che la Confederazione non vi partecipi"

La presidente della Confederazione fa sapere che la Svizzera parteciperà ad accordo su quote migranti

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 settembre 2015 - 21:19

Se l'Europa troverà un accordo sulla ripartizione dei migranti, "non posso immaginare che la Confederazione non vi partecipi in qualche modo". Lo ha dichiarato sabato sera la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ai microfoni della trasmissione Forum della RTS, aggiungendo che, a suo parere, "vi è la volontà da parte degli svizzeri di aiutare".

La Svizzera si è già impegnata ad accogliere 3000 siriani sull'arco di tre anni e lo ha fatto "prima dell'Unione europea". Riferendosi al fatto che solo 300 di essi sono finora giunti sul territorio elvetico, la presidente ha precisato che il Consiglio federale intende fare luce sulle ragioni di tale lentezza.

"È l'Alto commissariato dell'ONU per i rifugiati a compiere la selezione" tra le persone ritenute più vulnerabili, ha concluso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.