Navigation

'Neve e ghiaccio', 50 anni dalla sciagura di Mattmark

Il documentario di Marco Tagliabue

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 agosto 2015 - 10:14

Nel pomeriggio del 30 agosto 1965, una valanga di neve, ghiaccio e pietre precipita dal ghiacciaio dell'Allalin, e investe il cantiere della Electrowatt per la costruzione della diga di Mattmark, in Vallese.

È la più grave sciagura sul lavoro mai avvenuta in Svizzera: muoiono 88 persone. Sono italiani (la comunità più colpita dai lutti, oltre 50), svizzeri, e alcuni operai provenienti dal resto d'Europa.

A distanza di 50 anni familiari delle vittime e superstiti rivivono quella drammatica giornata che ha cambiato per sempre la loro vita e la nostra storia [video sopra].

Nella versione integrale della trasmissione ['Storie' di domenica 10 maggio 2015, video sotto] puoi ascoltare anche le considerazioni del professor Gianni D'Amato, esperto di migrazione, ospite in studio.

Contenuto esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.