Navigation

"La Svizzera rischia sanzioni"

Jacques de Watteville keystone

Jacques de Watteville lancia l'allarme: "occorrono più sforzi nella lotta al riciclaggio di denaro"

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 novembre 2014 - 17:16

Sul fronte della lotta al riciclaggio di denaro la Svizzera deve impegnarsi maggiormente, altrimenti rischia severe sanzioni. A sostenerlo, dalla colonne dei giornali d'oltralpe, è Jacques de Watteville.

Stando al segretario di Stato per le questioni finanziarie internazionali, "la Confederazione deve attuare quanto prima le raccomandazioni del Gruppo di azione finanziaria (GAFI), in particolar modo per quanto riguarda la trasparenza, legata soprattutto alle azioni al portatore".

Una questione che tornerà presto sui banchi del Parlamento e che il Nazionale ha già affrontato, in giugno, amputando buona parte del progetto originale. "Se le Camere dovessero insistere su questa linea andremo incontro a grossi problemi e il paese potrebbe tornare sulla lista nera dell'OCSE", ha ricordato de Watteville.

ATS/bin

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.