Navigation

"Il fucile d'assalto è salvo"

Armi a casa possibili tvsvizzera

La Consigliera federale Simonetta Sommaruga rassicura: "L'UE non intende privare i cittadini del loro armamento militare"

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2016 - 17:03

Simonetta Sommaruga rassicura i militari svizzeri, e non solo: "L'Unione europa non vieterà il fucile d'assalto nella Confederazione".

Al termine del vertice a Bruxelles con i ministri dell'Interno dell'UE, svoltosi giovedì, la consigliera federale ha colto l'occasione per ricordare che: "Una maggioranza netta dei colleghi non vuole questo cambiamento". Alla luce di questo scenario, quindi, i cittadini possono tirare un sospiro di sollievo e continuare a conservare a casa il loro 'Fass', anche al termine della leva.

Il progetto della Commissione europea di vietare il possesso privato di armi semiautomatiche, quindi, è stato bocciato. La proposta aveva fatto impensierire non poco Berna poiché, in quanto membro dello spazio Schengen, qualora il divieto fosse stato accolto sarebbe stata obbligata ad allinearsi alle direttive di Bruxelles.

RSI/INFLink esternoO/ATS/bin

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.