Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

"Il cambio non si tocca"

Per la Banca Nazionale Svizzera la rinuncia al cambio minimo con l’euro non ha avuto effetti imprevisti

La moneta elvetica resta nettamente sopravvalutata nei confronti delle altre valute, euro e dollaro in primis. Per la Banca Nazionale Svizzera la politica dei tassi negativi introdotta 6 mesi fa sta però iniziando a dare i suoi frutti e, proprio per questa ragione, la BNS non intende modificare la propria politica monetaria, almeno per il momento.

In particolare, per i prossimi mesi la BNS si attende che la ripresa della congiuntura mondiale tornerà a rafforzare la domanda di prodotti elvetici e ciò dovrebbe attutire un po' gli effetti del rafforzamento del franco, secondo Thomas Jordan, presidente della direzione Thomas Jordan.

×