Navigation

"Dovevamo informare prima"

Città di Bienne, UFSP e canton Berna fanno mea culpa riguardo ai rifiuti radioattivi sul cantiere della A5

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 giugno 2014 - 09:26

Le autorità sono tornate oggi a parlare della sostanza altamente radioattiva scoperta due anni fa sul cantiere. Una vicenda mantenuta segreta fino a ieri, finché un giornale domenicale non l'ha svelata facendo infuriare la popolazione.

Come si sono giustificate le autorità? Guarda il servizio del TG della Televisione Svizzera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.