Navigation

Zona euro verso la deflazione

Intanto la Grecia insiste, vuole un taglio del debito e una revisione del piano di austerità. E non intende trattare con la Troika

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 gennaio 2015 - 20:33

L'ombra della deflazione continua a planare sulla zona euro. Per il secondo mese consecutivo i prezzi sono infatti diminuiti. Bisogna però ricordare che il programma da 60 miliardi al mese deciso dalla BCE la scorsa settimana per lottare proprio contro la spirale deflazionistica comincerà solo a marzo.

Sul piano politico si attendono invece le mosse concrete del nuovo governo greco, contrario all'austerità. Giovedì ad Atene i toni sono stati pacati, venerdì invece, con l'arrivo del presidente dell'Eurogruppo, sono emersi con più chiarezza i contrasti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.