Navigation

Zimbabwe, dentista USA uccide un leone

Durissimi attacchi e richiesta di estradizione per il dentista statunitense amante della caccia

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 luglio 2015 - 13:13

Ha sollevato un'ondata di sdegno internazionale l'uccisione di Cecil, un leone all'interno del parco nazionale dello Zimbabwe da parte di Walter Palmer, dentista del Minnesota con la passione per la caccia.

Una morte che ha sollevato un'ondata di sdegno e dato il via ad una sentitissima caccia al bracconiere. L'inchiesta ha portato dapprima all'arresto di un cacciatore a capo di un'agenzia che organizza safari, e poi ad indiviaduare l'esecutaore materiale del gesto, braccato ora dagli animalisti appostati fuori casa.

In propria difesa Palmer dice di essersi affidato a guide professioniste, in grado di ottenere tutti i premessi. Pensava insomma fosse una battuta di caccia legale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.