Navigation

Visita ad un campo profughi in Croazia

Storie di chi è alla ricerca di una vita migliore

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 dicembre 2015 - 20:58

I profughi in movimento sono migliaia, soprattutto lungo la rotta balcanica. A Slavonski Brod, in Croazia, ne sono passati oltre 170 mila in circa 6 settimane. Arrivi che, rispetto al passato, sono gestiti in modo più organizzato. In questo campo profughi, visitato da Brigitte Latella ed Elia Regazzi, chi arriva resta qualche ora per lasciare i propri dati. È inoltre attrezzato per ospitare al caldo fino a 5 mila persone, ma soprattutto per riunire le famiglie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.