Vertice di Hanoi Trump e Kim non trovano un accordo

 "Nessun accordo è stato raggiunto" al vertice di Hanoi tra il presidente statunitense Donald Tump e il leader nordcoreano Kim Jong-un: lo riferisce la Casa Bianca, aggiungendo che le riunioni sulla denuclearizzazione continueranno in futuro.


"Sostanzialmente - ha spiegato Donald Trump - i coreani volevano la cancellazione delle sanzioni nella loro totalità, ma noi non potevamo farlo". Per questo, non c'era che l'opzione di "andare via" dai colloqui senza un accordo in mano, dato che la formula suggerita "non era quella giusta".

"Voglio togliere le pesanti sanzioni perché voglio che il Paese cresca, ma loro devono rinunciare a qualcosa in più" di quanto presentato. Il summit, tuttavia, non è stato privo di progressi, come per l'impegno di Kim a continuare la sospensione sui test nucleari e missilistici. La relazione con Kim, malgrado tutto, resta "forte".

Prima di un altro vertice con il leader nordcoreano "potrebbe passare molto tempo", ha concluso Trump.

Il segretario di Stato Mike Pompeo è intervenuto diverse volte a sostegno di Trump, assicurando che "progressi reali sono stati fatti", malgrado non sia stato firmato alcun accordo.


Parole chiave