Navigation

Sei Paesi germanofoni riuniti a Sils-Maria

Sei bandiere in attesa di sei capi di Stato. Keystone

Sei capi di Stato germanofoni (Austria, Belgio, Germania, Liechtnestein, Lussemburgo e Svizzera) sono riuniti da giovedì in Engadina, per una due giorni di discussioni sul tema "Partecipazione culturale".

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 settembre 2018 - 13:15
tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 06.09.2018)

Il vertice si svolge su invito del Consiglio federale (governo) svizzero, che lo aveva ospitato per l'ultima volta nel 2012 a Coira. I partecipanti e i loro coniugi si sono quindi riuniti di nuovo nei Grigioni, su invito del presidente della Confederazione Alain Berset.

Ai colloqui ufficiali presenzieranno il granduca Enrico di Lussemburgo, il principe ereditario Alois von und zu Liechtenstein,re Filippo dei Belgi, il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier e quello austriaco Alexander Van der Bellen.

Il punto su politica estera e interna

Secondo informazioni diffuse del Dipartimento federale dell'interno, i capi di Stato si aggiorneranno sulla politica estera e interna dei rispettivi Paesi.

Il programma culturale prevede tra l'altro una visita della torre-teatro OrigenLink esterno sul passo dello Julier.

Contenuto esterno


Gli incontri annuali dei capi di Stato germanofoni si tengono dal 2004 e sono organizzati a turno da uno dei partecipanti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.