Navigation

Ossa di tigre, corni di rinoceronte...

Il governo cinese legalizza l'uso di ossa di tigre e corni di rinoceronte per scopi medici. Si possono usare solo animali cresciuti in cattività o morti ma gli animalisti temono che il mercato si espanderà, coinvolgendo anche le tigri e i rinoceronti in libertà e a rischio di estinzione.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 ottobre 2018 - 11:48
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


La medicina tradizionale cinese usa ossa di tigre per dare energia e vitalità e polvere di corni di rinoceronte per aiutare la potenza sessuale. Effetti mai veramente provati scientificamente. Eppure Pechino ha dato il via libera all’uso, nella medicina tradizionale, di ossa di tigre e corni di rinoceronte. Era ormai da 25 anni che il loro commercio era proibito, da quando cioè la Cina nel 1993, ha aderito alla Convenzione sul commercio internazionale per salvare flora e fauna a rischio di estinzione.

Limiti

Come detto corni e ossa possono essere presi da animali cresciuti in cattività o da animali morti. Inoltre l’uso medicinale deve essere prescritto da dottori iscritti nell’Albo statale della medicina cinese tradizionale;

Secondo gli animalisti anche se sono stati introdotti questi limiti, lo sdoganamento di questo speciale commercio farà espandere il mercato e presto coinvolgerà gli animali non in cattività e a rischio di estinzione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.