Navigation

USA e Turchia si riavvicinano

Ankara dopo il fallito golpe del 15 luglio scorso avevano giudicato troppo tiepido l'appoggio dell'alleato americano. Impressione che il vicepresidente americano ha voluto cancellare

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 agosto 2016 - 20:31

Il colpo di Stato dello scorso 15 luglio e le sue possibili conseguenze, oltre alla questione curda, sono stati discussi oggi dal vicepresidente americano Biden e dal premier turco Yildrim. Un incontro il loro per riavvicinare i due Paesi, alleati in una decisa offensiva militare contro lo Stato Islamico rilanciata nuovamente oggi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.