Navigation

Incontro fra Trump e Kim: sì, no, forse

I due leader coreani, Kim Jong-un e Moon Jae-in, si sono incontrati nuovamente al villaggio di confine per discutere del vertice tra Stati Uniti e Corea del Nord, che era stato annullato dal presidente americano Donald Trump. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 maggio 2018 - 20:58
tvsvizzera.it/Zz/reuters/ats con RSI (TG del 26.05.2018)
Contenuto esterno



Il vertice tra i leader delle due Coree è l'ultimo evento di un tira e molla diplomatico attorno al possibile incontro tra Donald Trump e Kim Jong-un. Incontro che il presidente statunitense aveva cancellato giovedì citando "l'aperta ostilità" dei nordcoreani. 

Il giorno dopo, però, tramite Twitter Trump ha aperto un nuovo spiraglio scrivendo che "delle discussioni molto produttive sono in corso per riconfermare l'incontro, che se mai avverrà, si svolgerà la stessa data, il 12 di giugno, a Singapore.

L'abbraccio tra i leader delle due Coree. Keystone

Proprio nella città stato la Casa Bianca ha riconfermato il sopralluogo da parte di una sua squadra, nel caso in cui il summit tenersi.

La lettera inviata da Trump giovedì ha preso in contropiede la Corea del Sud che ha avuto un ruolo centrale nel far calare le tensioni tra Pyongyang e Washington.

L'incontro di sabato è stato un momenoto per "discutere di come mettere in atto la dichiarazione siglata durante il precedente incontro e di come assicurare il successo del summit tra la Corea del Nord e Washington".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.