Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

USA, scoperta nuova casa degli orrori

Un 51enne viveva con 12 tra bambine e ragazze; la più grande ha subito 4 anni di abusi; i genitori dichiarano di averla "ceduta"

È una vicenda inquietante e ancora piena di punti oscuri quella emersa in Pennsylvania, negli Stati Uniti, dove una coppia avrebbe "ceduto" la figlia a un uomo di 51 anni che viveva con altre 11 bambine e ragazze tra i 6 mesi e i 18 anni, di cui si stanno ricostruendo le storie.

La ragazza, che oggi ha 18 anni, ha subito abusi per 4 anni e ha messo al mondo due figli.

Un incubo lungo 4 anni. Lo ha vissuto la ragazza "ceduta" da una coppia all'oggi 51enne Lee Kaplan come ringraziamento per avere salvato la loro fattoria dalla rovina. La ragazza, in seguito agli abusi sessuali subiti dall'uomo, ha messo al mondo due bambini quando era ancora minorenne.

È grazie ad una vicina che l'incubo è finito: Jen Betz, insospettita dal vedere tante bambine sempre chiuse in casa, che non andavano nemmeno a scuola, ha chiamato la linea di aiuto all'infanzia: "Ho solo telefonato. Non so, come per istinto. Ho solo pensato che non potevo vedere quelle bambine rinchiuse per un'altra estate, quando tutti dovrebbero stare fuori."

Nella casa c'erano infatti altre 11 bambine e ragazze di età compresa tra i 6 mesi e i 18 anni: anche loro sarebbero figlie della coppia che ha ceduto una di loro a Kaplan, con cui avrebbero convissuto per un certo periodo, ma non ci sono documenti che lo confermano.

Il padre della ragazza, durante gli interrogatori, ha sostenuto di essersi convinto - dopo ricerche su Internet - che cedere la figlia fosse legale. I tre - Kaplan e la coppia - sono stati incriminati: dieci i capi d'imputazione nei confronti del 51enne.

×