Navigation

USA, la Camera affossa gli accordi commerciali di Obama

Le intese con Europa e Pacifico erano tra le priorità del secondo mandato del presidente statunitense

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 giugno 2015 - 16:09

Ieri il presidente statunitense Obama ha incassato una sconfitta alla Camera dei rappresentanti sulla concessione del fast track, la competenza che il Congresso può attribuire al capo dello Stato per negoziare trattati commerciali vincoli da parte del Parlamento. Con il voto contrario della Camera bassa, che ha visto l'opposizione anche di numerosi parlamentari democratici, viene così rimandata la conclusione di due importanti accordi con Europa e paesi asiatici su cui contava Barack Obama.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.