Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

USA, costa est flagellata da tempesta di neve

Le vittime sono già una decina; la tempesta durerà almeno 36 ore e andrà verso nord dopo aver investito Nord Carolina, Washington e New York

La tempesta di neve Jonas, che durerà almeno 36 ore, sta flagellando la costa orientale degli Stati Uniti, con venti che sfiorano i 90 chilometri orari.

Il maltempo ha già investito il Nord Carolina e si è poi abbattuto sulla capitale, Washington, e su New York; ora si sposta verso nord. Le vittime, tutte morte in incidenti stradali, sono già una decina.

Dieci gli Stati in emergenza, più di 7 mila voli cancellati e 22 milioni di americani che dovranno spalare circa mezzo metro di neve.

Washington, la capitale, è paralizzata. Come tutti i cittadini, a cui è stato chiesto di non lasciare le proprie abitazioni; anche il presidente Obama non lascerà la Casa Bianca.

Per evitare incidenti, tutti i trasporti a Washington D.C. rimarranno fermi per tutto il fine settimana e a New York il sindaco ha invitato i suoi cittadini a non muoversi se non in caso d'emergenza.

La situazione non è migliore in altri Stati: nel Nord Carolina oltre 100 mila case sono rimaste senza corrente, nel New Jersey molte persone che abitano sulla costa hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni per il pericolo di inondazioni.

A Philadelphia, come in altre città, si è pensato anche ai senzatetto, i più esposti alla furia della tempesta Jonas: chiunque avvisti chi ha bisogno di riparo è stato invitato a chiamare la polizia perché gli agenti possano provvedere a chi non ha modo di difendersi da vento, gelo e neve.

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×