Navigation

Una Libia senza Governo

Presentata una nuova lista di Ministri dopo che il Parlamento dell'est ha bocciato 32 candidati. Intanto l'Isis si infiltra nel Paese occupando Sirte

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 febbraio 2016 - 20:32

La Libia non ha ancora il governo di unità nazionale previsto dagli accordi internazionali, ma domenica, l'organismo deputato alla sua formazione, ha presentato un nuova lista di Ministri, dopo che i primi 32 nomi erano stati respinti dal Parlamento dell'est, quello di Tobruk.

Una fragile speranza per evitare che l'instabilità rafforzi ulteriormente lo Stato islamico che ha dichiarato Sirte capitale della provincia libica del Califfato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.