Navigation

Un investimento indipensabile

Hupac, leader europeo del traporto combinato, saluta l'accordo italo-svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 gennaio 2014 - 09:27

Alptranist senza il corridoio di quattro mettri, che permette il trasporto su rotaia dei semirimorchi, non avrebbe senso. Questa la tesi del direttore di Hupac, Bernhard Kunz. Ora, con l'intesa trovata tra i due paesi, si sta preparando l'asse Nord-Sud che permetterà ai tir di percorrere la tratta da Rotterdam-Genoa senza intasare il traffico stradale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.