Navigation

Ue, sanzioni alla Russia prolungate di sei mesi

Rimarranno in vigore fino a luglio, poiché gli accordi di Minsk non sono pienamente attuati: colpi d'artiglieria cadono ancora sull'est dell'Ucraina

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 dicembre 2015 - 12:45

Il Consiglio dell'Unione Europea ha prolungato di altri sei mesi le sanzioni alla Russia: resteranno in vigore fino al 31 luglio 2016, poiché gli accordi di Minsk non sono ancora stati pienamente attuati. Dal cessate il fuoco di settembre, colpi di artiglieria cadono ancora sull'est dell'Ucraina, a volte anche sulle scuole.

Gli istituti della regione, tuttavia, hanno potuto in qualche caso essere ricostruiti e le lezioni sono riprese. La fragile tregua, ma soprattutto l'arrivo degli aiuti, hanno permesso di tornare a una vita quasi normale e i più piccoli possono finalmente suonare la campanella di scuola.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.