Navigation

Turchia, polizia nella sede del quotidiano "Zaman"

Durante il blitz sono stati usati anche lacrimogeni e cannoni ad acqua

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 marzo 2016 - 16:16

"Una pagina nera per la storia della democrazia". In questo modo il direttore di Zaman ha commentato l'irruzione della polizia avvenuta venerdì sera nella sede del giornale di opposizione turco.

Nonostante le forze dell'ordine abbiano fatto evacuare tutti i locali, sul sito del quotidiano, commissariato da un tribunale, è stata pubblicata l'irruzione con immagini che mostrano l'uso di gas lacrimogeni e cannoni ad acqua. Tutte misure adottate per disperdere i manifestanti radunati fuori dalla redazione. "Il Governo turco", si può leggere su Twitter, "ha sequestrato una delle ultime voci critiche".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.